Michele Evangelisti: Across the Outback, il ritorno

Con qualche giorno di ritardo rispetto al mio arrivo ad Adelaide, eccomi a “chiudere” i racconti di questa grande avventura. 

Il 27 dicembre alle ore 17:07, dopo 3.113Km, entravo in Victoria Square. Ad aspettarmi tanti amici italiani e australiani, la Console Italiana ad Adelaide ed il Sindaco. Emozioni indescrivibili, dopo un’ultima settimana intensa e ricca di momenti speciali. Ho corso 45 giorni con tanta voglia di arrivare, con la determinazione di chi sa di essere tanto fortunato quando responsabile nel momento in cui un’impresa del genere ha lo scopo di far conoscere una realtà tanto importante e nobile quale lo è AUS Niguarda Onlus. 
Nemmeno per un momento ho pensato di non farcela, neanche quando ho corso con 50 gradi, o sotto un monsone battente, o per ore solo con i miei pensieri… Ho sempre creduto in questo progetto e mai come ora, che il traguardo è stato tagliato, ho la consapevolezza che senza di Voi non sarebbe stato possibile. Il Vostro supporto, il materiale che mi avete fornito, la vicinanza alla mia avventura, testimoniata dai numerosi post che mi avete dedicato così come dai contatti con Camilla, sono stati davvero preziosi. 
Ora la mia mente è già al futuro, sta già elaborando la prossima avventura che, ovviamente, si è materializzata nella mia testa mentre correvo nell’Outback.