Elia Origoni. In Solitaria 2021

Il viaggio di Elia Origoni lungo il sentiero d’Italia continua. 

Ne avevamo parlato qualche giorno prima della sua partenza sui nostri profili Instagram e Facebook, Elia, “l’avventuriero delle terre alte“, sta percorrendo proprio in questi giorni la sua IN SOLITARIA 2021, un’avventura che lo porterà dalla Sardegna a Trieste, lungo il Sentiero d’Italia. 

Da lupo di montagna a lupo di mare” così si è descritto lui stesso qualche giorno fa. Elia ha infatti navigato nel Mar Mediterraneo da Villasimius, in Sardegna, a Trapani, in Sicilia. Ha remato cinque giorni a bordo della Zoukati, l’imbarcazione green (in tutti i sensi!) che gli ha permesso di compiere la traversata. 
“Tornare sulla terra ferma non è stato semplice, ho passato quasi cinque giorni in mare da solo, con me stesso, i miei pensieri e le mie paura.
L’ultimo aggiornamento sui suoi profili social risale a qualche giorno fa, quando si è lasciato la Zoukati alle spalle ed è partito da Trapani in compagnia di una delegazione del CAI di Erici, per continuare il percorso che lo porterà fino a Trieste. Partito da Santa Teresa di Gallura l’8 febbraio, percorrerà infatti gli oltre 7000 km del sentiero: il suo obiettivo non è tanto quello di battere un tempo record, quanto quello di riuscire a portare a compimento la sua impresa senza l’aiuto di mezzi pubblici, solo con la forza delle sue gambe e delle sue braccia (oltre al tratto Sardegna-Sicilia, tornerà a remare anche nello stretto di Messina e sul Lago Maggiore).
Un’avventura green, proprio come l’imbarcazione che l’ha accompagnato nel primo tratto di mare, nel rispetto della natura e dell’ambiente. Un messaggio di sostenibilità quello del ragazzo: “L’amore e il rispetto della natura prima di tutto. Muoversi nella natura, conoscerla e rispettarla, è una delle prime cose che ho imparato… Niente batterie usa e getta, i pannelli solari daranno energia alle poche attrezzature elettroniche che avrò con me. Niente bombole del gas per cucinare, che quando finiscono non sai mai che farne: un fornello ad alcol sarà la mia cucina lungo tutto il viaggio.” queste le parole di Elia.
 
In questi giorni dovrebbe raggiungere l’Etna e a noi non resta che continuare a seguirlo sul suo blog in questa avventura, dove potrete anche scoprire in che luogo si trova esattamente in questo preciso istante… Forza Elia, attendiamo aggiornamenti!